CI SIAMO TRASFERITI SU

venerdì 21 gennaio 2011

Lotus svilupperà nuovi motori V6 e V8 in modo autonomo


Dopo la presentazione di ben 5 concept al salone di Parigi 2010, Lotus si sta muovendo per completare la gamma motori che andrà ad equipaggiare le future vetture britanniche. Inizialmente si pensava a propulsori V6 e V8 di origine Toyota e al V10 della Lexus LFA. Dalle ultime notizie invece sembra che Lotus abbia deciso di progettare i motori internamente, per migliorare consumi e ridurre i pesi, dando vita a nuovi motori progettati da Lotus.
Sembra infatti che Lotus stia sviluppando due motorizzazioni: il V6 con cilindrate di 3.0 e 3.5 litri e un V8 da 4.0 e 4.8 litri strettamente correlati tra loro. Il V6 coprirà un range di potenze dai 350CV per la versione aspirata, ai 500CV per la versione turbo. Il V8 avrà potenze comprese tra i 550CV e 600CV. Per entrambe le motorizzazioni sono previste versioni aspirate e biturboI cambi saranno un 6 e 7 rapporti manuale e un 6 e 7 rapporti automatico.

Sembra inoltre che sia in fase di studio una versione ibrida della futura Elite, dotata di un motore elettrico da 80CV ed una batteria ad elevate prestazioni.

Alcuni insiders hanno suggerito che Lotus risparmierebbe 60 kg utilizzando il loro V8, piuttosto che il V8 5.0 litri provenienti dal Lexus IS-F. Dal gruppo Toyota arriverebbe comunque il nuovo 2.0 litri a 4 cilindri.
Le fonti hanno specificato che tali informazioni non sono ancora definitive, ma sembra davvero che Lotus stia intraprendendo un percorso per essere un'azienda autonoma, forte del successo ottenuto negli ultimi anni.

Nessun commento:

Posta un commento